Giancarlo Golzi https://www.facebook.com/lavanderia.ilquadrifoglio

Ieri nella sua casa di Bordighera è morto a sessantatré anniGiancarlo Golzi, storico batterista e paroliere dei Matia Bazar, colpito da un infarto. Proprio in questi giorni la band capitanata daPiero Cassano era in tour per festeggiare i quarant’anni di carriera della band, dopo la data zero tenuta a Erba. Questa è la seconda tragica perdita che colpisce i Matia Bazar, una delle più importante realtà della musica leggera italiana in Italia e nel mondo: nel 1998, infatti, era morto Aldo Stellitta, bassista e a sua volta paroliere.

Giancarlo Golzi, per tutti Gianca, batterista dal passato progressive, membro fondatore della band con Antonella RuggieroCarlo Marrale, Aldo Stellitta e Piero Cassano, è stato l’unico dei cinque a rimanere sempre in seno alla band nel corso degli anni, prima con la defezione di Cassano, poi con quella della Ruggiero e via via con addii e rientri, fino a oggi che lo vedeva al fianco di Cassano, conSilvia Mezzanotte alla voce. Veri e proprio campioni del pop elettronico negli anni Ottanta, i Matia Bazar, due volte vincitori aSanremo, nel 1978 con E dirsi ciao, e nel 2002 con Messaggio d’amore, sono stati capaci di attraversare quattro decadi riuscendo sempre a lasciare un segno.

Inutile citare le tante hit, da Vacanze romane a Solo tu, passando per C’è tutto un mondo intorno e Per un’ora d’amore: la band genovese ha esportato in tutto il mondo la nostra musica leggera, riuscendo anche in Italia a rimanere popolari nonostante nel mentre fosse cambiato il mondo della musica e la band stessa. Con Golzi se ne va un importante protagonista della nostra storia musicale, uno degli ultimi testimoni di un’epoca in cui la musica era davvero capace di fare sognare il pubblico.

di: Michele Monina
Fonte: www.ilfattoquotidiano.it