messinaseajazz 2014 https://www.facebook.com/lavanderia.ilquadrifoglio

Martedì 15 luglio alle 9.30 nella prestigiosa sede di Villa Pace, che ha ospitato le sessioni didattiche della manifestazione, il Rettore, prof. Pietro Navarra, ha inaugurato la manifestazione con la consegne di un premio alla carriera all’artista Paolo Fresu.

L’artista sardo che vive tra Parigi, Bologna e la Sardegna, inizia lo studio dello strumento all’età di 11 anni nella Banda Musicale del proprio paese natale e dopo varie esperienze di musica leggera scopre il jazz nel 1980 ed inizia l’attività professionale nel 1982 registrando per la RAI sotto la guida del M° Bruno Tommaso e frequentando i Seminari di Siena jazz.

Docente e responsabile di diverse importanti realtà didattiche nazionali e internazionali, Fresu ha registrato oltre trecentocinquanta dischi di cui oltre ottanta a proprio nome o in leadership ed altri con collaborazioni che lo hanno imposto a livello internazionale.

Tra le più importanti realtà contemporanee: il duo con Uri Caine, la collaborazione con Carla Bley e Steve Swallow e il fortunato incontro con Ralph Towner che hanno fatto da ponte all’ingresso del nome di Paolo nell’entourage della celebrata e nobile etichetta ECM, in trio con Richard Galliano e il pianista svedese Jan Lundgren (“Mare Nostrum”).

La sua “magia” sta nell’immensa naturalezza di un uomo che, come pochi altri, è riuscito a trasportare il più profondo significato della sua magica terra nella più preziosa e libera delle arti e dentro al suono della sua tromba c’è la linfa che ha dato lustro alla nouvelle vague del jazz europeo e la profondità di un pensiero non solo musicale.

Nel primo concerto serale del Messina Sea Jazz Festival, all’Ex Irrera a Mare, Paolo Fresu suonerà con lo storico Devil Quartet, del quale fanno parte tre autentici assi dell’Italian Style, il chitarrista Bebo Ferra, il bassista Paolino Dalla Porta e il batterista Stefano Bagnoli.

Il programma completo della manifestazione su messinaseajazz.it.