Vasco Rossi http://www.radiomessinainternational.it/pagina/404/Pubblicita

Il bis è generoso, con ben quattro canzoni.
In Sally l’urlo dell’Olimpico, davvero impressionante, copre la voce di Vasco, che si esalta nella successiva Siamo solo noi, la canzone più rappresentativa della sua poetica maudit.C’è ancora tempo per l’immancabile Vita spericolata, durante la quale il cantante si commuove, probabilmente pensando all’amico scomparso Massimo Riva o forse per l’immutato calore del pubblico nei suoi confronti.
Gran finale con Alba chiara, in cui Vasco stupisce ancora per la nitidezza della voce, che negli ultimi anni aveva invece mostrato qualche crepa.
Un ottimo concerto, godibile anche per chi non è un fan ortodosso del Blasco, che ha rivelato una vena rock ancora più marcata e un sound finalmente internazionale, pronto forse per il grande salto oltre i patrii confini.
Si replica il 30 giugno allo Stadio Olimpico di Roma per poi approdare a Milano per quattro date allo Stadio San Siro, il 4, il 5, il 9 e il 10 luglio.
Nei giorni scorsi Vasco si è autodefinito “un duro che dura”.
A giudicare dal convincente concerto di stasera, è difficile dargli torto.